Come Combatterla - Freedom Co. S.r.l.

Come Combatterla

Come Combattere la Zanzara Tigre

zanzara tigre

COME SI CONTRASTA L’INFESTAZIONE?

1. L’infestazione di Aedes albopictus dev’essere combattuta innanzitutto attraverso il controllo e l’eliminazione/riduzione dei focolai di sviluppo larvale che, si ribadisce, sono costituiti da qualsiasi piccolo ristagno d’acqua. Con un’azione semplice come lo svuotamento a terra dell’acqua di un sottovaso o di un bidone per l’orto, si uccidono contemporaneamente decine o centinaia di larve di zanzara tigre, prevenendo lo sviluppo delle femmine di adulte che sono le responsabili delle punture!

2. I potenziali focolai larvali dovranno essere rimossi anche se al momento asciutti in quanto, a seguito di future piogge, potrebbero attivarsi nuovamente.

3. La lotta larvicida mira a colpire lo stadio larvale della zanzara tigre (o di tutte le specie di zanzara in genere), prevenendo lo sviluppo delle forme adulte alate, in particolare delle femmine adulte che sono le responsabili delle punture e della conseguente molestia alle persone. Le raccolte idriche ineliminabili, come quelle presenti nei tombini, vanno trattate con specifici prodotti insetticidi, che agiscono uccidendo le larve dell’insetto. Intervenie contro la zanzara quando essa si trova allo stadio di larva, significa prevenire la diffusione nel territorio degli adulti alati, i quali disperdendosi in una moltitudine di micro-ambienti risultano poi difficili da individuare e colpire.

4. I trattamenti tradizionali contro le zanzare adulte (interventi adulticidi, effettuati con insetticidi da distribuire sulla vegetazione), essendo poco efficaci, non risolutivi e dannosi per l’uomo e l’ambiente sono sempre sconsigliati. Solo in casi di forte infestazione è ammissibile farvi ricorso con la consapevolezza però che l’eventuale diminuzione del fastidio durerà pochi giorni. In breve tempo (alcuni giorni al massimo) nuovi adulti compariranno, provenienti da aree vicine o nati da focolai riproduttivi non rimossi. in ogni caso la lotta adulticida non può sostituirsi alla lotta larvicida e alla prevenzione dello sviluppo dei microfocolai.

ARTICOLI DEDICATI:

Venerdì 17 ottobre 2008 Chikungunya debellata ufficialmente, ma lo stop alle disinfestazioni ancora non ci sarà

Mercoledì 14 novembre 2007 Chikungunya, terminata l’epidemia cominciano studi e ricerche per conoscerla meglio

Giovedì 22 Febbraio 2007 Chikungunya. Pronta l’offensiva contro la “tigre”

 

Privacy Policy